Marianne

 
 
 
 
 
 

La Marianne √® la raffigurazione della R√©publique Fran√ßaise. Tra i simboli patriottici nel mondo, √® quello pi√Ļ spesso rifatto - ogni qualche anno a seconda degli umori presidenziali - ed √® in assoluto il pi√Ļ sexy. La sua immagine √® riprodotta nel logo della Repubblica, su monete, francobolli e in busti di marmo nei municipi in quanto simbolo della madre patria coraggiosa, nutrice e protettrice, forte in guerra e in pace, nonch√© ‚Äúlaica e figlia dei Lumi‚ÄĚ. Ha anche il seno prosperoso...

Fino al 1969 la Marianne era rappresentata da un‚Äôanonima bellezza francese. In quell'anno invece l'Association des maires de France¬†segnal√≤ una celebrit√† per incarnarla. La prima diva chiamata a personificare la Marianne fu Brigitte Bardot (1970), seguita da Mich√®le Morgan (1972), Mireille Mathieu (1978), Catherine Deneuve (1985), In√®s de la Fressange (1989), Laetitia Casta (2000 - sopra, con il busto¬†ancora in lavorazione‚Ķ) e Sophie Marceau (2012). Eccezionalmente, √Čvelyne Thomas - una presentatrice allora molto popolare in Francia e sempre dal d√©collet√© notevole - fu indicata nel 2003 dal Comit√© de la Marianne d'Or.

Fran√ßois Hollande, Presidente della Francia dal 2012 al 2017,¬†volle una Marianne che rappresentasse i valori della giovent√Ļ. Scelse come modello per la prima volta una non francese, l‚Äôucraina Inna Shevchenko, la leader del movimento femminista FEMEN. La Shevchenko era giunta agli onori della cronaca per avere abbattuto con una motosega una croce cristiana alta quattro metri a Kiev nel 2012. Nel 2013 trov√≤ opportuno chiedere asilo in Francia, dove prosegu√¨ a guidare il movimento.

Nel 2014 le¬†attiviste¬†FEMEN¬†presero le distanze dall‚Äôiniziativa e da Hollande, criticandolo sulla loro pagina Facebook come uno che le aveva ‚Äúcornificate‚ÄĚ in quanto, da leader di sinistra, avrebbe poi portato avanti una politica di destra, "ascoltando troppo" i movimenti cattolici. L‚Äôeffigie della Shevchenko scomparve dai francobolli francesi.

√ą tradizione che ogni nuovo presidente della¬†R√©publique¬†scelga una Marianne che incarni gli ideali nazionali di libert√© et egalit√© - la¬†fraternit√© √® da tempo di dubbia correttezza politica... Nel 2018 anche Emmanuel Macron volle fare una scelta che facesse parlare, ma senza scommettere su un essere umano potenzialmente ingrato. Commission√≤ la nuova Marianne alla ‚Äústreet artist‚ÄĚ anglo-francese Yseult Digan - pi√Ļ nota come ‚ÄúYZ‚ÄĚ - sulla base di un suo murales¬†realizzato¬†presso un complesso di case popolari a Perigueux, nel sudovest della Francia.¬†Alla presentazione dell‚Äôopera, Macron lod√≤ la ‚ÄúMarianne impegnata‚ÄĚ di YZ dicendo: ‚ÄúSei riuscita a coniugare il riferimento al berretto frigio con la libert√† dei suoi capelli‚ÄĚ.