Se non riesci a leggere questa email leggila online
 
11/1/2021
 
La crisi che verrà
Mi accorgo che gli appassionati di Mobilità Elettrica provano un certo piacere nel contemplare lo stato confusionale in cui versa il campo “avverso”: in effetti gli interventi piuttosto sconclusionati di personaggi di primissimo piano come gli AD di Bosch e Toyota non fanno che confermare che l’industria Automotive non ha mai veramente creduto alla rivoluzione elettrica ed ora in moltissimi casi si ritrova, come si suol dire con licenza poetica, con le braghe calate.

 
 
Hyundai, boom in Borsa sull’ipotesi di una auto elettrica con Apple
Ci vorranno almeno cinque anni perché Apple presenti un veicolo elettrico autonomo, secondo quanto rivelato da un’agenzia internazionale, il che significa che non ha fretta di decidere sui potenziali partner
Le azioni di Hyundai Motor sono volate fino al 25% a Seul - il massimo dal 1988 - incrementando la capitalizzazione di 8 miliardi di dollari, dopo che i media sudcoreani hanno riportato che la casa automobilistica era in trattative con Apple per realizzare un’auto elettrica a guida autonoma.
 
 
Leggi su Il Sole 24 Ore
 
 
Norvegia campione dell'auto elettrica, nel 2025 solo veicoli a zero emissioni
Più della metà delle auto nuove vendute in Norvegia nel 2020 è elettrica. Così il Paese scandinavo si conferma il campione delle vetture alimentate a batteria. La boa del 50% nel Paese, che conta soltanto 5,4 milioni di abitanti, era già stata superata nel 2019. Dunque, i norvegesi continuano a scegliere le auto elettriche. E nel 2021 la quota di mercato salirà al 65% secondo le previsioni dell'associazione norvegese dei veicoli elettrici. E i modelli a zero emissioni arriveranno a 40, superando gli altri, meno di una trentina, compresi gli ibridi ricaricabili.
 
 
Leggi su Italia Oggi
 
Auto elettrica, l'altra scossa della batteria zinco-aria
Seppure con notevoli miglioramenti le batterie rappresentano ancora uno punti deboli per la diffusione di massa dei veicoli elettrici. Proprio per questo motivo gli sforzi dei costruttori si stanno concentrando nella ricerca di nuove tecnologie in grado di migliorare le performance degli accumulatori sia in termini di efficienza, sia sotto il profilo della durata. In questo ambito arriva la scoperta di un team di ricerca internazionale guidato dallo scienziato Wei Sun del Meet Battery Research Center presso l’università di Munster, in Germania che grazie a un elettrolita innovativo, non alcalino, ha sviluppato il progetto di una nuova batteria zinco-aria. 
 
 
Leggi su la Repubblica Motori
 
 
Baidu, il Google cinese produrrà auto elettriche
Baidu, responsabile dell'omonimo motore di ricerca, famosissimo in Cina, ha raggiunto un accordo con Geely per la futura produzione di auto elettriche. Lo riferisce la Reuters, rimarcando l'importanza dell'accordo alla luce del fatto che Geely è il primo produttore di auto in Cina avendo acquisito, tra le altre, Volvo nel 2010. Baidu non è l'unica azienda del mondo della tecnologia a investire sulla mobilità elettrica visto che anche Alibaba recentemente ha annunciato un accordo con Didi Chuxing, gigante dei trasporti cinese.
 
 
Leggi su HW Upgrade
 
 
Foxconn risuscita l'auto elettrica di Byton: c'è lo zampino di Apple?
Che qualcosa sia in movimento sull'asse Asia-Apple è ormai sicuro. Nei giorni scorsi il mercato è stato scosso dall'annuncio di Hyundaiper una possibile collaborazione con Apple per la realizzazione della famigerata Apple Car, ed ora arriva un'altro comunicato che in qualche modo, indirettamente, coinvolge l'azienda di Cupertino.
 
 
Leggi su DMove
 
Renault 4 elettrica, il ritorno ad emissioni zero è imminente
Renault 4 e poi Renault 5 contro Fiat 500. Sembra una sfida stradale e commerciale d'altri tempi, ma la nuova era delle emissioni zero la rende più attuale che mai. I costruttori per primi ormai hanno compreso che la miccia vera di una rivoluzione fatta di auto a batteria non può che essere l'emotività degli automobilisti. Il metodo forse più efficace per dare fascino all'auto elettrica è proprio quello di fargli recuperare nomi e design di vetture dalla grande storia. Modelli che allora hanno dato forma alla libertà, e oggi possono recuperare il lusso di linee che hanno una memoria.
 
 
Leggi sulla Gazzetta d.Sport
 
Copyright © 2021 One Wedge srl - piazza Bertarelli, 1 - Milano
Condividi su FacebookTwitter, IInvia ad un amico
Lei è iscritto a questa Newsletter con l'indirizzo .
Cancella l'iscrizione • Aggiorna l'indirizzo email