Se non riesci a leggere questa email leggila online
 
5/7/2021
 
Immatricolazioni Giugno 2021
A guardare i numeri generali e confrontandoli col 2019, ultimo anno normale, si direbbe che Giugno sia stato quasi un mese normale, anche se certo non brillante (-13%): benzina -38%, diesel più che dimezzato, le motorizzazioni che “sanno” di elettrico crescono a tripla e quadrupla cifra anche se la parte del leone in numeri assoluti la fanno le ibride a ciclo chiuso che stanno per conquistare il gradino più alto del podio tra le motorizzazioni più vendute.
 
 
"L’auto elettrica? Ce la chiedono, è il futuro"
"L’auto elettrica è sicuramente un progetto sfidante, perché nessun cliente l’ha mai chiesta. Le nostre vetture sono le più costose al mondo e sono inutili. Se riusciamo a fare qualcosa di emozionante la gente potrebbe essere in futuro interessata ad avere una vettura inutile ma elettrica". Con il suo piglio ironico il fondatore di Pagani Automobili, Horacio Pagani, gela la platea al convegno inaugurale del Motor Valley Fest a Modena. Ma c’entra il tema del dibattito su cui si sono confrontati le case motoristiche più famose al mondo. "La Ducati elettrica la vedremo sicuramente, succederà in questo decennio ma non vogliamo anticipare troppo i tempi perché teniamo molto al fatto che i nostri clienti siano contenti di quello che ricevono" ha spiegato l’amministratore delegato della Rossa di Borgo Panigale, Claudio Domenicali.
 
 
Leggi su il Resto del Carlino
 
 
Esiste un’auto elettrica che va interamente montata presentiamo Hoga, ovviamente dalla Svezia
Un’idea geniale quanto bizzarra quella venuta a Ryan Schlotthauser, designer statunitense che ha realizzato una tesi di laurea in cui ha appunto immaginato una collaborazione fra l’Ikea, la multinazionale dei mobili auto-assemblati, e la casa automobilistica francese Renault. Hoga è luna solamente 2.3 metri e larga 1.8, è dotata di 4 ruote motrici e in svedese il suo nome significa “alto”. Il costo? Decisamente contenuto, visto che con circa 5mila euro, incentivi inclusi, la si può acquistare. Secondo quanto ipotizzato da Schlotthauser, Ikea dovrebbe prevedere all’imballaggio e alla distribuzione dell’auto, mentre i francesi di Renault si occuperebbero della parte ovviamente automotive ed elettrica.
 
 
Leggi su Computer Magazine
 
Auto termiche ed elettriche: quante parti servono per costruirle?
Da quante parti è composta è un'automobile attuale, e in particolare quanta differenza numerica di pezzi c'è tra una macchina termica e una elettrica? È una questione di righe nella "lista della spesa" ovvero i "part number" necessari per arrivare al veicolo finito. Lo spiega con grande chiarezza Massimo Bardissone, amministratore delegato di MeC, società specializzata in ingegneria economica (o cost engineering) che si occupa della gestione dei progetti e dei processi produttivi. Tra le aziende che MeC segue ce ne sono anche diverse dell'automotive.
 
 
 
 
La strategia della Renault sulle auto elettriche
La Renault annuncia la sua strategia sulle auto elettriche che sarà focalizzata sul “made in France” e che prevede una decisa accelerazione sulla tecnologia a “zero emissioni”, con il debutto di nuovi modelli. L’obiettivo prefissato, da raggiungere entro il 2030, è quello di garantire ai veicoli a batteria il 90% della quota di mercato. Questo annuncio va quindi a migliorare quello precedente dato in occasione della presentazione del piano industriale Renaulution, che prevedeva sempre una quota di mercato del 90% includendo però anche le ibride. Non cambia il target “mix”, che entro il 2025 include il 65% delle vendite rappresentato da veicoli elettrici ed elettrificati. 
 
 
Leggi su al Volante
 
 
Aumento di potenza gratuito per la ricarica domestica
Importante novità per chi possiede un’auto elettrica o ibrida plug-in e la ricarica a casa: da oggi, 1 luglio, chi ha già installato o ha intenzione di installare una wallbox potrà beneficiare di un aumento gratuito di potenza di rete fino a 6 kW nelle ore notturne e nei giorni festivi. Il provvedimento, voluto dalla Arera (l’Autorità di regolazione per l’energia, le reti e l’ambiente), è rivolto a tutti gli utenti a cui è intestata una fornitura in bassa tensione (fino a 1.000 V) con una potenza non inferiore a 2 kW e non superiore a 4,5 kW. 
 
 
Leggi su Quattroruote
 
Nissan costruirà una gigafactory di batterie per auto elettriche in Inghilterra
Nissan assicura: la nuova Gigafactory britannica per la produzione di batterie elettriche si farà. La casa automobilistica giapponese conferma i piani per costruire il sito a Sunderland, accanto all'impianto già esistente, nel nord-est del Regno Unito, dove produrrà un nuovo veicolo elettrico. 
Il primo ministro Boris Johnson ha descritto come un "importante voto di fiducia nel Regno Unito" questo investimento post-Brexit che ammonta a 1 miliardo di sterline nel più grande stabilimento europeo di Nissan e che genererà 6.200 posti di lavoro.
 
 
Leggi su AGI
 
Copyright © 2021 One Wedge srl - piazza Bertarelli, 1 - Milano
Condividi su FacebookTwitter, Invia ad un amico
Lei è iscritto a questa Newsletter con l'indirizzo .
Cancella l'iscrizione • Aggiorna l'indirizzo email